Si comunica che la sede del C.S.I. per il periodo estivo effettuerà i seguenti orari di apertura  al pubblico:

Al martedì dalle 18.00 alle 19.30 fino al 26 giugno 2018

Al giovedì dalle 18.00 alle 19.30 fino al 28 giugno 2018

Sabato chiuso!! (a partire dal 16 giugno 2018)

 

 

 

 

  

5x1000

 

La legge finanziaria consente anche quest’anno di destinare una quota pari al 5delle tue imposte ad una serie di realtà tra cui le ASSOCIAZIONI DI PROMOZIONE SOCIALE di cui il C.S.I. CUNEO fa parte.

Non ti costa nulla: infatti non è una tassa in più ma sei tu che decidi a chi destinare il 5. È una quota di imposte a cui lo Stato rinuncia per destinarla alle associazioni di promozione sociale per sostenere le loro attività.

Nella prossima dichiarazione dei redditi avrai la possibilità di apporre la tua firma nel riquadro prescelto e l’indicazione del codice fiscale dell’ente.

 

Come si può destinare il 5‰ al CSI CUNEO?

I modelli per la dichiarazione dei redditi contengono uno spazio dedicato al 5, in cui puoi firmare ed indicare il codice fiscale del CSI CUNEO nella sezione relativa alle ASSOCIAZIONI DI PROMOZIONE SOCIALE.

 

Se vuoi aiutarci il numero di codice fiscale da indicare è: 80019660044

Contiamo sulla tua scelta!

 

Cordiali saluti.

 

  

    Il Presidente

Mauro TOMATIS

Il Centro Sportivo Italiano di Cuneo

 

 

COMUNICAZIONE NORMATIVA

RETRAINING DAE

Vi comunichiamo che, in relazione alle abilitazioni all’uso del defibrillatore semiautomatico esterno, per il mantenimento delle stesse è previsto un corso di retraining teorico/pratico delle manovre di Rianimazione cardiopolmonare della durata di un’ora entro i 3 anni (“da effettuarsi entro un anno dalla scadenza dei 2 anni dalla data di effettuazione delle attività formative”).

DGR 16-979 del 02/02/2015 e aggiornamento determina 540 del 10 agosto 2015.

 

 

La segreteria del C.S.I.

 

 

 

 

Convenzioni per gli Associali C.S.I.

CENTRO SPORTIVO ITALIANO

 

 

TANTI SERVIZI CHE TI FARANNO

RISPARMIARE

 

 

-CIRCOLI ACLI

  

-PATRONATO ACLI

 

-ACLI SERVICE CUNEO s.r.l.e C.A.F. ACLI

 

-C.T. ACLI Centro Turistico Acli

 

-F.A.P. ACLI (Federazione Anziani e Pensionati)

 

-UNIONE SPORTIVA ACLI

 

-GE.S.A.C.Soc. Coop. Sociale

 

-En.A.I.P. (Ente Acli Istruzione Professionale)

 

-IL CHIOSTRO e LA VIRGOLA (Self Service)

 

-A.Vo.C.A. (Associazione di Volontariato Cuneese Acli)

 

-IMPEGNO SOCIALE (Periodico di informazione

e formazione)

 

-I.P.S.I.A. (Istituto Pace, Sviluppo e innovazione Acli)

 

-PUNTO FAMIGLIA

 

-SPORTELLO IMMIGRATI

 

-ACLI ARTE ESPETTACOLO

 

-SPORTELLOCONSUMATORE

 

-AC6 Servizi Integrati

 

 

 

APPROFITTA DELLE TANTE OFFERTE

Sede Provinciale CUNEO - Piazza Virginio, 13

Tel: 0171 452611 - Fax: 0171 452640

Web: www.aclicuneo.it - Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

Vedi nel dettaglio allegato!

In vista della nuova stagione sportiva 2017/2018 si comunica quanto segue:

Defibrillatori obbligatori dal 1° luglio

Scatta l'obbligo per le società sportive dilettantistiche

 

 

Il ministro dello sport Luca Lotti e il ministro della salute Beatrice Lorenzin hanno firmato lunedì 26 giugno il decreto per l’obbligo del defibrillatore per le società sportive dilettantistiche. Il decreto prevede che negli impianti sportivi sia presente una persona formata all'utilizzo del DAE

Lunedì 26 giugno il ministro dello sport Luca Lotti e il ministro della salute Beatrice Lorenzin hanno firmato il decreto congiunto grazie al quale entra in vigore l’obbligo del defibrillatore per le società sportive dilettantistiche. Dal 1 luglio in tutti gli impianti sportivi, anche quelli dilettantistici, la mancanza del defibrillatore determinerà l'impossibilità di svolgere l'attività sportiva.Questo in sintesi il contenuto del decreto ministeriale:


- Ogni impianto sportivo deve essere dotato di un defibrillatore semiautomatico o a tecnologia più avanzata.


- Nel corso delle gare deve essere presente una persona formata all’utilizzo del dispositivo salvavita.


- Gli anzidetti obblighi gravano in capo a tutte le società o associazioni sportive dilettantistiche che praticano una delle 396 discipline sportive riconosciute dal Coni (si veda a questo riguardo la delibera 20 dicembre 2016, n. 1566 del Consiglio Nazionale del Coni, consultabile sul sito istituzionale del Coni).


- Sono escluse dall’obbligo di dotazione del defibrillatore e dalla presenza obbligatoria del personale formato durante le gare le società o associazioni sportive dilettantistiche che praticano la propria attività al di fuori di un impianto sportivo.


- Sono altresì escluse dai menzionati obblighi le società o associazioni sportive dilettantistiche che praticano sport a ridotto impegno cardiocircolatorio, il cui elenco è contenuto nell’allegato A del decreto.

 

 

 Il Consiglio Provinciale CSI di Cuneo

 

 

Gradimento


arbitro-ok

Per le Società che a fine gara intendono pronunciare un parere sia positivo sia negativo, sull’arbitraggio ricevuto, da oggi è possibile attraverso la compilazione della seguente scheda di gradimento arbitrale, esprimere una propria opinione in forma ufficiale che a tutti gli effetti sostituisce in via definitiva le mail e le telefonate che i dirigenti e gli atleti tenevano con la segreteria, in relazione agli arbitraggi ricevuti.

Gradimento arbitrale espresso per il calcio “A11” “A7” “A5”

 

L'angolo del presidente

La speranza Educativa

Papa Francesco, in una delle sue ultime omelie, ha parlato della «pazienza». «La pazienza – ha spiegato - non è rassegnazione, è un’altra cosa». Il Pontefice ha osservato ironicamente: «Sembra un invito a fare il fachiro», ma, in realtà, è un invito a essere pazienti, cioè saggi.

Dobbiamo far tesoro di questa preziosa indicazione, perché nel mondo di oggi, dove tutto deve essere veloce, immediato, facile, credo sia importante essere “pazienti”, in particolar modo nel campo educativo.

Leggi tutto...